Due cose rendono l'uomo perfetto:

​l'amore di Dio e del prossimo

S. Antonio da Padova

Gradient
PREGHIERA & SANTO DEL GIORNO

Mercoledì 23 Giugno 2021
S. Giuseppe Cafasso; S. Lanfranco; B. Maria R. Cimatti
12.a del Tempo Ordinario (anno B)
Il Signore si è sempre ricordato della sua alleanza
Gen 15,1-12.17-18; Sal 104; Mt 7,15-20

PREGHIERA DEL MATTINO
Signore, tu hai stretto un'alleanza con l'umanità intera al tempo di Noè, ma avevi bisogno di scegliere un popolo, di scegliere un uomo per far capire che volevi scegliere ogni uomo, di scegliere un popolo per scegliere ogni popolo. Questa scelta, questo scarto sono sempre in realtà un allargamento, e le sofferenze dei tuoi eletti, dei tuoi amici, sono solo per un momento e in vista della felicità dei più. Concedici di circondare di grande rispetto le sofferenze del tuo popolo Israele.

Lodi Mattutine.png

Vuoi pregare le Lodi con noi?

Inquadra il codice qui a lato per avere l'accesso o accedi a Zoom:

            ID riunione: 859 6394 7457
            Passcode: 857947

Da Lun. a Ven. ore 7:00 (30min.)

QUESTA SETTIMANA
La Missione in breve

Comunità Cattolica Italiana - Francoforte Centro

CHI SIAMO

La Missione Cattolica Italiana opera ufficialmente a Francoforte dal 1966, sempre accanto ai connazionali, a partire dai più bisognosi, fisicamente e spiritualmente...

UN TEAM PER TE

Un team pastorale composto da religiosi e laici, per riuscire a fornire supporto nelle esigenze della vita quotidiana, in quelle formative, in quelle pastorali e spirituali.

GRUPPI

La Missione dà la possibilità di seguire diversi percorsi spirituali e diverse attività, a seconda del proprio cammino di fede e dei propri bisogni, nel segno dell'accoglienza e dell'inclusione.

IL CAMMINO PASTORALE 2020-2021
"DA BABELE A PENTECOSTE"
da babele.jpg

Carissimi tutti,

Per cominciare, alcune riflessioni che desidero condividere con voi. Iniziamo questo nuovo anno pastorale 2020-2021 immersi ancora nella crisi dovuta al Corona virus, e dove tutti ci sentiamo smarriti. A dire il vero, in questi primi vent’anni del terzo millennio, è la terza crisi, il terzo shock globale che colpisce le società e le economie globalizzate. Abbiamo avuto l’11 settembre 2001 che ha innescato dinamiche di terrorismo, non ancora sconfitte; abbiamo avuto il 2008 con la crisi finanziaria e gli effetti che conosciamo bene; oggi abbiamo la crisi del Covid-19 e vedremo dove ci porterà. Abbiamo costruito società molto potenti e profondamente interconnesse, ma anche molto vulnerabili. Quest’ultima crisi spingerà all’accelerazione dei processi di trasformazione degli attuali modelli socio-economici del pianeta, tanto la cultura cosmopolita della globalizzazione degli anni ’90 che immagina un mondo senza frontiere e senza identità, quanto la reazione sovranista che vuole costruire muri e innalzare barriere tra le diverse parti del mondo. La pandemia ha messo fuori gioco i due estremi. Avvolti dalla paura ci portiamo dentro una serie di domande e interrogativi sul futuro e sul significato profondo della vita, della società e anche della Chiesa, che non hanno ancora trovato soddisfacenti risposte. Bruscamente e senza nessun preavviso, in pochissimo tempo, tutto è cambiato (Continua...)

L'attenzione della Chiesa - dalle sue origini - si è sempre occupata dell'accoglienza e dell'assistenza alla gente in movimento: pellegrini, esuli, profughi, migranti in genere. Si è fatta particolarmente intensa in Germania a partire dalla seconda metà del secolo scorso, quando l'emigrazione di massa iniziò ad assumere dimensioni notevoli.


I missionari hanno seguito con passione ed intelligenza il numero sempre crescente dei connazionali. I centri di missione sono diventati luogo di ritrovo, di conforto e di sostegno.

 

La chiesa italiana, specialmente nel dopoguerra, ha investito in persone e in opere per questo servizio pastorale urgente.