Due cose rendono l'uomo perfetto:

​l'amore di Dio e del prossimo

S. Antonio da Padova

Gradient
COSA ACCADE OGGI

PREGHIERA DEL MATTINO

Lunedì 3 Maggio 2021 - Ss. Filippo e Giacomo, apostoli (f) – P

Per tutta la terra si diffonde il loro annuncio
1Cor 15,1-8a; Sal 18; Gv 14,6-14

PREGHIERA DEL MATTINO
In questa festa dei santi apostoli Filippo e Giacomo, apriamo il nostro cuore con fiducia a Dio e diciamogli: Padre Celeste, accordaci la grazia di riconoscerti nella persona di tuo Figlio, nel suo amore e nel suo dono di se stesso. Signore Gesù Cristo, via, verità e vita, portaci al Padre, con il quale tu sei Uno. Spirito del Padre e del Figlio, fa' che noi siamo uno nell'amore, nella comunione della Trinità, nella comunione ecclesiale e nella comunione umana. Regina degli apostoli, Santa Maria del Cammino, mostraci Gesù, la via, la verità e la vita.

Con l’augurio di Pace e Bene
d. Matteo

La Missione in breve

Comunità Cattolica Italiana - Francoforte Centro

CHI SIAMO

La Missione Cattolica Italiana opera ufficialmente a Francoforte dal 1966, sempre accanto ai connazionali, a partire dai più bisognosi, fisicamente e spiritualmente...

UN TEAM PER TE

Un team pastorale composto da religiosi e laici, per riuscire a fornire supporto nelle esigenze della vita quotidiana, in quelle formative, in quelle pastorali e spirituali.

GRUPPI

La Missione dà la possibilità di seguire diversi percorsi spirituali e diverse attività, a seconda del proprio cammino di fede e dei propri bisogni, nel segno dell'accoglienza e dell'inclusione.

IL CAMMINO PASTORALE 2020-2021
"DA BABELE A PENTECOSTE"
da babele.jpg

Carissimi tutti,

Per cominciare, alcune riflessioni che desidero condividere con voi. Iniziamo questo nuovo anno pastorale 2020-2021 immersi ancora nella crisi dovuta al Corona virus, e dove tutti ci sentiamo smarriti. A dire il vero, in questi primi vent’anni del terzo millennio, è la terza crisi, il terzo shock globale che colpisce le società e le economie globalizzate. Abbiamo avuto l’11 settembre 2001 che ha innescato dinamiche di terrorismo, non ancora sconfitte; abbiamo avuto il 2008 con la crisi finanziaria e gli effetti che conosciamo bene; oggi abbiamo la crisi del Covid-19 e vedremo dove ci porterà. Abbiamo costruito società molto potenti e profondamente interconnesse, ma anche molto vulnerabili. Quest’ultima crisi spingerà all’accelerazione dei processi di trasformazione degli attuali modelli socio-economici del pianeta, tanto la cultura cosmopolita della globalizzazione degli anni ’90 che immagina un mondo senza frontiere e senza identità, quanto la reazione sovranista che vuole costruire muri e innalzare barriere tra le diverse parti del mondo. La pandemia ha messo fuori gioco i due estremi. Avvolti dalla paura ci portiamo dentro una serie di domande e interrogativi sul futuro e sul significato profondo della vita, della società e anche della Chiesa, che non hanno ancora trovato soddisfacenti risposte. Bruscamente e senza nessun preavviso, in pochissimo tempo, tutto è cambiato (Continua...)

L'attenzione della Chiesa - dalle sue origini - si è sempre occupata dell'accoglienza e dell'assistenza alla gente in movimento: pellegrini, esuli, profughi, migranti in genere. Si è fatta particolarmente intensa in Germania a partire dalla seconda metà del secolo scorso, quando l'emigrazione di massa iniziò ad assumere dimensioni notevoli.


I missionari hanno seguito con passione ed intelligenza il numero sempre crescente dei connazionali. I centri di missione sono diventati luogo di ritrovo, di conforto e di sostegno.

 

La chiesa italiana, specialmente nel dopoguerra, ha investito in persone e in opere per questo servizio pastorale urgente.